Autore: Gabriele Barducci

Classe 1989. Gabriele Barducci scrive di Cinema e serie tv, collaborando attivamente dal 2022 con ScreenWorld, CinemaSerieTv e GamesEvolution. Comincia a scrivere di Cinema e serie tv nel 2012 accompagnando gli studi in Scienze della Comunicazione presso l'università di Roma La Sapienza. Nel 2016 entra nella redazione di The Games Machine, di cui tuttora è caporedattore della sezione Cinema, occupandosi anche di videogiochi, mentre dal 2017 è nello staff della rivista di cinema Nocturno.

Nei mesi che hanno preceduto al lancio di Hogwarts Legacy, Warner Bros ha dato la possibilità ai propri utenti di scegliere anticipatamente la propria casata di appartenenza nella scuola di magia e stregoneria di Hogwarts. La scelta, come più volte sottolineato, non era necessario selezionarla in anticipo, giacché si sarebbe potuta affrontare la cerimonia di smistamento direttamente nelle prime fasi di gioco. Al posizionamento del Cappello Parlante sopra la nostra testa, ci verranno fatte delle domande e a seconda delle risposte che daremo, ci sarà l’esito della casata, ma se non fossimo soddisfatti della scelta, possiamo tranquillamente rifiutare e scegliere…

Continua a leggere

Oltre che a visitare ogni singola stanza della scuola di magia di Hogwarts, in Hogwarts Legacy, una delle attività più bramate dagli utenti è quella di poter dedicarsi a sane e divertenti sessioni di volo in sella alla scopa volante. È vero, manca il Quidditch per stretto ordine del preside Black, ma ciò non toglie che siamo liberi di volare su tutta la mappa di gioco sviluppata e ideata dai ragazzi di Avalanche, ma come si ottiene la scopa volante? Eccovi i passaggi fondamentali. La lezione di volo Dopo circa cinque ore di gioco, la naturale progressione della storia vi…

Continua a leggere

Presente sia nei romanzi che nelle trasposizioni cinematografiche, la Stanza delle Necessità è un luogo visitabile e fondamentale nella nostra permanenza nella scuola di magia e stregoneria di Hogwarts. I giocatori di Hogwarts Legacy infatti avranno la possibilità di visitarla e trasformarla in un luogo da personalizzare di tutto punto. D’altronde la nostra situazione di nuovo arrivato, ma inserito subito al quinto anno, ci mette nella situazione di dover recuperare tutto il tempo perduto e la Stanza delle Necessità arriva in nostro aiuto, ma come si ci accede? Eccovi la nostra guida. L’incontro con la Professoressa Weasley Arrivati a circa…

Continua a leggere

Questa è stato senza ombra di dubbio il videogioco più atteso degli ultimi tempi, giacché al tema e al mondo in oggetto, milioni di persone in tutto il mondo hanno siglato un amore incondizionato, al netto delle ultime controversie che hanno raccolto l’autrice J.K. Rowling, il mondo magico da lei creato, per intere decadi ha incanto e trasmesso una passione sconsiderata. Prima con Harry Potter, poi con l’espansione e il diretto Wizarding World, la scuola di magia di Hogwarts è ancora un centro nevralgico per l’originarsi di magia e passione per le storie che si abbracciano a questa dimensione magica,…

Continua a leggere

Ormai ci siamo, manca pochissimo all’arrivo di Hogwarts Legacy, gioco che in qualche modo è riuscito ad attrarre a sé non poco interesse se non proprio vero entusiasmo, anche per chi di Harry Potter o del magico mondo del Wizarding World, ha sempre masticato poco, stimolato per osmosi da input esterni e dunque più interessato alla forma ludica del gioco. Proviamo dunque a stilare delle caratteristiche che in qualche modo coronano perfettamente e giustificano tale attesa, motivo per cui proviamo a vedere assieme cosa aspettarsi da Hogwarts Legacy. Una storia nuova (ma non canonica) Il recente franchise cinematografico de Animali…

Continua a leggere

Sembra profetica una dichiarazione rilasciata da Shinji Mikami datata marzo 2022: “Tango Gameworks vuole fare altro che non siano per forza giochi di stampo horror. Siamo contenti del successo dei nostri prodotti e di come il pubblico ci dia fiducia quando ci applichiamo in prodotti di questo genere, ma come sviluppatori, vogliamo esplorare nuove direzioni”. In qualche molto questo è stato, poco meno di un anno fa, il più grande teasing che Shinji Mikami (uomo a capo della software house) ha potuto fare per HI-Fi Rush (recuperate QUI la nostra recensione). Quale occasione miglior per celebrare nuovamente il lancio fulmineo…

Continua a leggere

Qual è l’obiettivo di un videogioco? Molto spesso gli utenti si servono dello spazio su internet proprio per parlare di ciò, di finalità narrative come tecniche che un videogioco deve porsi. Il più delle volte parliamo di punti di vista lontani dalle idee degli sviluppatori. Altre volte invece si cerca un significato dove – concretamente – non c’è. In questo tripudio di chiacchiere rientra Season: A Letter To The Future, un titolo particolare, di quelli che rientrano in quella categoria di giochi che richiedono all’utente di sedersi, mettersi comodi e godere di un viaggio indimenticabile, chiedendo a gran voce di…

Continua a leggere

Monster Hunter Rise è stato senza ombra di dubbio, uno dei titoli più importanti che si sono insediati nella lunga batteria di esclusive targate Nintendo Switch, Adesso dopo tutte le lodi, i premi, ottimizzazioni ed espansioni, è arrivato il momento del passo successivo, ovvero uscire fuori dalla casa della grande N per approdare sulle console casalinghe di ultima generazione. Il titolo si è ben prestato anche su PC, ma indubbiamente i possessori di Xbox Series X e PlayStation 5 bramavano di giocare e cacciare enormi mostri anche sulle loro console casalinghe ed eccoli, puntualmente, accontentati. In questa recensione di Monster…

Continua a leggere

Siamo tutti in febbrile attesa del remake di Dead Space, ma perché? In qualche modo molte voci nel web si sono fatte sentire con una cassa di risonanza abbastanza ampia: perché creare un remake di un titolo ancora oggi molto valido e fruibile quanto godibile nella sua forma originale? Ad oggi, di quel Dead Space del 2008 ideato da Glen Schofield che da poco è uscito sul mercato con The Callisto Protocol, è rimasto tutt’ora un ricordo indelebile, una cicatrice che pulsa ancora oggi sulla pelle di ogni videogiocatore, una sensazione che capita solo ai videogiochi che riescono a rivoluzionare…

Continua a leggere

Diciamoci la verità: quando si tratta di videogiochi tratti da manga, è difficile aspettarsi dei risultati soddisfacenti per i palati sopraffini dei tanti fan dell’opera in oggetto che sbavano all’idea di un bel videogioco da spolpare con protagonisti gli eroi dell’opera del momento. Non parliamo di veri e proprio disastri, bensì di una valutazione complessiva che difficilmente raggiunge standard entusiasti. Ci sono le eccezioni, vedi il recente Dragon Ball Z: Kakaroth che si è aggiudicato anche un aggiornamento next-gen, ma qui parliamo di One Piece, di un’opera che davvero merita di essere messa al pari di un Dragon Ball in…

Continua a leggere